12 Passi alle 12.00 per 0 -12 anni:12° Passo
10 Febbraio 2019
COVID-19, Cosa possiamo fare per gestire in maniera efficace questa emergenza?
19 Marzo 2020

CoronaVirus, cosa fare?

Questo periodo di emergenza CoronaViurs nel quale la nostra quotidianità viene modificata radicalmente a causa della quarantena e dei vincoli imposti per il bene comune, genera nella gran parte delle persone un sorte senso di sofferenza. Sono giorni nei quali la differenza tra ciò che dobbiamo e ciò che vorremmo e possiamo fare è enorme, tale scarto di realtà genera disagio, ansia, rabbia, disorientamento.

In questo momento di grande disagio dovuto sia alla situazione di quarantena che alla sospensione delle lezioni, che modifica radicalmente la routine quotidiana, 

Quando si è colpiti da una crisi, è probabile che la tua mente e il tuo corpo siano sferzati da una tempesta emotiva, che scaglia pensieri ed emozioni dolorosi in tutte le direzioni. Per sopravvivere e superarla, ecco cosa puoi fare.
• Rallenta il ritmo del tuo respiro
• Fai alcuni respiri profondi, e presta consapevolmente attenzione all’aria che fluisce dentro e fuori. Questo ti aiuterà ad ancorarti nel presente.
• Nota
• Nota la tua esperienza in questo momento. Nota cosa stai pensando. Nota cosa stai provando. Nota cosa stai facendo. Nota il turbinio dei tuoi pensieri e delle tue emozioni, che, se glielo permetti, può facilmente trascinarti via con sé.
• Apriti
• Apriti attorno alle tue emozioni. Respira dentro di esse e fagli spazio. Apriti anche ai tuoi pensieri: fai un passo all’indietro e lasciargli un po’ di spazio per muoversi, senza attaccarti ad essi o cercare di mandarli via. Vedili per quello che sono e fagli spazio, anziché fonderti con loro.
Persegui i tuoi valori
Una volta fatte le tre cose indicate sopra, sarai in uno stato mentale di mindfulness. Il passo successivo è agire, di fronte alla crisi, perseguendo una linea d’azione a cui dai valore. Connettiti con i tuoi valori; chiediti: «Cosa voglio fare, davanti a questa crisi? Cosa voglio sostenere? Come vorrei comportarmi, così che, tra qualche anno, io possa guardare indietro ed essere fiero di come ho reagito?»
Aspetti da considerare
C’è qualcosa che puoi fare per migliorare in qualche modo la situazione? Ci sono minuscoli passi che puoi compiere fin da subito e che potrebbero essere utili? Quali sono le cose più piccole, semplici, facili e minime che potresti fare:
a) nei prossimi minuti
b) nelle prossime ore
c) nei prossimi giorni?
Nota: il primo passo potrebbe essere semplicemente quello di praticare la respirazione consapevole per qualche minuto o di prendere carta e penna e scrivere un piano d’azione.
Dato che non puoi cambiare la situazione, come puoi usare il tuo tempo e la tua energia in modo costruttivo, anziché preoccuparti o dare colpe o rimuginare?
Non puoi scegliere le carte che ti vengono date nella vita; puoi scegliere solo come giocarle. Perciò una domanda utile da farti è: «Dato che le carte che mi sono toccate sono queste, qual è il modo migliore per giocarle? Quali risorse personali posso sviluppare o rafforzare attraversando questa prova così dura? Cosa posso imparare da questa esperienza e come posso crescere?».
Nota: ogni esperienza dolorosa è un’opportunità per sviluppare le tue abilità di consapevolezza. Abbi compassione per te stesso. Chiediti: «Se una persona che amo stesse attraversando questa esperienza, provando quello che sto provando io, e volessi essere premuroso e amorevole verso questa persona, come la tratterei? Come mi comporterei con lei? Cosa potrei dire o fare?». Poi cerca di trattare così te stesso.

Condividi questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *