12 Passi alle 12.00 per 0 -12 anni:9° Passo

12 Passi alle 12.00 per 0 -12 anni:8° Passo
13 Gennaio 2019
12 Passi alle 12.00 per 0 -12 anni:10° Passo
27 Gennaio 2019

12 Passi alle 12.00 per 0 -12 anni:9° Passo

 Sé con Sé

Sé con Sé


Aiutate vostro figlio a prestare attenzione a sensazioni, pensieri, immagini ed emozioni presenti dentro di sé e a comprenderli.
0 - 3

0 - 3


Aiutate vostro figlio a diventare consapevole del proprio mondo interiore e a parlarne. Ponetegli domande e aiutatelo a rispondere, suggerendogli delle risposte appropriate che lo portino a notare, sia le sensazioni corporee, " hai fame?", "dove la senti?" ; le immagini mentali "Cosa ti viene in mente quando pensi alla casa della nonna?" , le emozioni " che rabbia quando non si può andare al parco giochi" e i pensieri " cosa pensi possa accadere domani quando andiamo all'asilo?"
3 - 6

3 - 6


Parlate con vostro figlio del suo mondo interiore. Aiutatelo a capire che può prestare attenzione a ciò che avviene dentro la sua mente e il suo corpo e che può parlarne. A questa età, potete aiutarlo ponendogli domande che lo portino a notare le sensazioni corporee "Hai fame?", le immagini mentali "Che immagine ti viene in mente quando pensi alla casa della nonna?", le emozioni "Che delusione quando gli amici non vogliono lasciarti giocare con i loro giocattoli, vero?" e i pensieri "Cosa pensi che accadrà domani all'asilo?".
6 - 9

6 - 9


Aiutatelo a capire che è importante rendersi conto di ciò che accade dentro di noi, se vogliamo controllare i nostri sentimenti e le nostre azioni. Ponetegli domande che lo portino notare le sensazioni corporee (Hai fame?), le immagini mentali (Che immagine ti viene in mente quando pensi alla casa della nonna?), le emozioni (Non deve essere divertente sentirsi esclusi, vero?) e i pensieri (Cosa pensi che accadrà domani a scuola?).

Questi 12 passi sono tratti dal libro di Daniel J. Siegel e Tina Payne Bryson, offrono la possibilità di sfruttare i momenti della vita quotidiana per poter incidere in maniera efficace sullo sviluppo mentale  e emotivo del proprio figlio o della propria figlia.

 

 

Condividi questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *