Gli addobbi di Natale -3

Gli addobbi di Natale -4
21 Dicembre 2018
12 Passi alle 12.00 per 0 -12 anni:5° Passo
23 Dicembre 2018

Gli addobbi di Natale -3

La nostra mente, come abbiamo visto in questi articoli La Mente e il Falò  La Metafora della Scacchiera, genera in maniera spontanea numerosi pensieri e svariate idee. Proprio da tali idee, definite dagli psicoterapeuti cognitivo comportamentali  disfunzionali, ha origine la gran parte della sofferenza psicologica provata dalle persone.

Le idee disfunzionali sono rappresentate in questa metafora come degli addobbi per l’albero di Natale, esse non sono parte integrante dell’albero ma sono ciò che tramutano un semplice albero in un Albero di Natale.

Le idee disfunzionali vengono create dalla mente delle persone, consapevolmente o inconsapevolmente, rispetto a sé stesso, agli altri, agli eventi, al futuro o al mondo in generale; caratteristica di tali idee è il loro contenuto che non è utile ad una determinata funzione.

Attraverso tali processi di pensiero viene costruita una rappresentazione personale e soggettiva della realtà, determinando quindi l’intensità delle emozioni e la direzione del comportamento.

Capita spesso che i processi con cui sono creati i nostri pensieri presentino degli errori sistematico nella rappresentazione stessa della realtà, ed è proprio quando tale mappa non corrisponde al territorio che si genera nelle persone sofferenza.

Gli Addobbi Mentali di Natale hanno come obiettivo quello di rappresentare in maniera oggettiva, quali sono i meccanismi che talvolta addobbano l’Albero di Natale della nostra mente. 

Scopriamo assieme questi addobbi natalizi disfunzionali, da oggi al 24 Dicembre verranno pubblicati tre idee al giorno:

Ragionamento emotivo

Ragionamento emotivo, tale addobbo porta la persona a leggere o ragionare esclusivamente o principalmente attraverso le proprie emozioni. La persona fornisce spiegazioni o prende decisioni in base a come si sente e non analizzando i dati di realtà.

“Non posso guidare in autostrada perché è troppo pericoloso, mi sento agitato solo a pensarci.”

Profezia che si auto avvera

Profezia che si auto avvera, questo addobbo porta la persona che tende a confondere l’intensità dell’emozione con la pericolosità della situazione ad attivare il circuito dell’ansia che, se protratto nel tempo e intensificato, può incidere negativamente su talune prestazioni, causandone il fallimento.  

“Mamma mia sono sicuro che andrà male quell’esame
orale, vuol dire che non sono preparato altrimenti sarei tranquillo

“Ecco sto balbettando, che figura, allora è
vero che non so le cose altrimenti non balbetterei e non diventerei rosso. “

“Era proprio come pensavo non ero abbastanza
preparato infatti la prova è andata male.”

Inferenza arbitraria, 

Inferenza arbitraria, la persona attraverso
tale addobbo interpreta l’evento secondo lo schema maggiormente negativo tra
quelli possibili, senza considerare nemmeno altre possibili spiegazioni. Se
proiettata nel futuro assume il nome di anticipazione di catastrofi, se
un evento futuro è possibile ed è negativo allora di sicuro accadrà. 

“Il piccolo non ha mangiato tanto ieri sera, vedrai che dovrò dargli il latte artificiale, non sono adeguata, non riesco più a produrre abbastanza latte per lui, non starà bene.”

Leggi le prime tre idee disfunzionali Gli addobbi di Natale

Grazie alla consapevolezza e alla conoscenza di questi pensieri sarà così più semplice riuscire a riconoscerli per quello che sono, pensieri disfunzionali che la nostra mente crea, non prove di realtà che ci limitano per forza nelle nostre azioni ma pensieri con i quali poter stare in compagnia e muoversi in ogni caso verso i nostri valori.

Condividi questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *