La pillola della felicità.

La Torcia.
9 Marzo 2018
Il cammino.
7 Maggio 2018

La pillola della felicità.

Immagina di poter prendere una pillola che ti faccia solo stare bene e che non ti faccia mai più soffrire. La prenderesti? La maggior parte delle persone la prenderebbe. Adesso immagina di avere la stessa pillola, ma che abbia un piccolo effetto collaterale: una volta che la prendi, non sarai mai più in grado di alzarti dal letto o interagire con qualcuno. La prenderesti? Sicuramente no.

Bene, se hai scelto di non inghiottire la pillola, deve essere perché alcune relazioni o alcune cose che desideri fare sono più importanti per te di sentirti bene e non sentirti male.

L’ACT mira a individuare questi rapporti interpersonali e scopi di valore e a insegnare come muoversi efficacemente nella loro direzione. Da una prospettiva ACT, ciò che conta maggiormente non è se stiamo bene o riusciamo a evitare di stare male, per quanto i sentimenti positivi possano essere piacevoli e quelli negativi possano essere sgradevoli. Piuttosto, ciò che conta è avere l’abilità di fare le cose che possono efettivamente portarci verso chi o che cosa abbiamo scelto essere importante per noi nella nostra vita.

Condividi questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *