Il mazzo di Chiavi.

Consapevolezza del momento presente; I sogni segreti di Walter Mitty
19 Settembre 2017
Il Fiume della Vita; come rimanere in equilibrio tra le due rive.
24 Settembre 2017

Il mazzo di Chiavi.

Chiave s. f. [lat. clavis]. – Strumento di metallo che serve a chiudere ed aprire serrature e lucchetti;

Proviamo ad immaginare che queste chiavi rappresentino le cose che abbiamo evitato nel corso della nostra vita, chiavi che hanno chiuso delle porte per evitare di provare qualcosa che potesse minare la nostra “felicità”.

Ora, se possibile,  prendete in mano un mazzo di chiavi, il vostro mazzo di chiavi; immaginiamo come ogni chiave possa simboleggiare una particolare emozione fastidiosa, una chiave è l’ansia per il lavoro o per il prossimo esame, una è la rabbia verso un’ingiustizia subita, un’ altra chiave uno spiacevole ricordo.

 

Ponete il mazzo di fronte a voi e osservate le chiavi, che cosa vorreste farne?

Probabilmente la tentazione è quella di lasciarle lì, di fronte a voi, sul tavolo e andare via, girarsi e lasciarsi queste emozioni alle spalle. Sareste quindi tentati, e di sicuro non sareste gli unici, a mettere in atto la familiare strategia dell’evitamento. Tuttavia, se così sarà, probabilmente accadranno due cose:

Prima cosa è che, invece che lasciarle lì e andare via, continuerete a tornare per controllare di averle effettivamente lasciate sul tavolo, quindi non riuscirete ad andare realmente via, riuscirete solo a fare un paio di passi prima che la preoccupazione di averle ancora con voi vi faccia tornare indietro per controllare e visto che ci siete aggiungere anche questa Chiave.

Secondo, è difficile vivere senza le vostre chiavi, alcune porte effettivamente non si apriranno senza di esse.

 

Quindi che cosa farai con le tue chiavi ?

Probabilmente la vostra mente vi starà dicendo qualcosa come :” prenderle sarebbe da sciocchi” , ” non voglio più soffrire“; bene, cercate nel vostro mazzo la chiave che rappresenta questo pensiero, assegnate ogni singola emozione e pensiero che avete ad una corrispettiva Chiave.

Rimane una cosa da poter fare, prendere in mano il mazzo di chiavi e notare, osservare che potete muovervi in qualsiasi direzione, andare dove preferite e avere sempre con voi le chiavi. Una cosa possiamo considerarla certa, altre chiavi continueranno a presentarsi, ciò non significa che la vita ci porrà sempre le solite domande, ma avremo la possibilità di fare nuove esperienze, di aprire nuove porte lungo il nostro percorso.

Provate d’ora in avanti ad associare l’uso di ogni chiave alle vostre esperienze,  anche dolorose, e notate che ,nonostante questo, potete comunque continuare a porre il mazzo di chiavi in tasca e proseguire nel vostro cammino.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


Tratto da: Hayes, ACT Teoria e pratica dell’Acceptance and Commitment Therapy. Raffaello Cortina Editore, pp. 331-332

Condividi questo articolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *